martedì 14 agosto 2007

CHI SALIRA' IL MONTE DEL SIGNORE?

Ciao. L'immagine postata qui è quella di Nocera Umbra, paese in cui vivo da 4 anni.
Stamattina son salito fin su, passando dalla via principale. Era tanto che non lo facevo, ma non per pigrizia, ma perché Nocera Umbra è il paese più colpito dal terremoto del 1997 e la via principale del centro storico, insieme al resto del paese, era chiuso ai pedoni. Adesso che a poco a poco qualcosa dei lavori si va realizzando, son voluto salire per la via principale e vedere qualcosa, e alla fine mi son fermato a fare una preghiera, presso la chiesa dedicata a San Giovanni Battista.

Pensando a questa giornata, passata per un momento tra i ricordi del passato e la bellezza di una speranza di rivedere presto il paese rimesso tutto a nuovo e la preghiera, pensavo: "Chi salirà la montagna del Signore?"
E' una domanda che sorge spontanea, ma nella storia non sono stato il primo a farsela. Già la Bibbia riporta la domanda ai Salmi 15 e 24.
Il Salmista vuole interpretare la salita interiore di cui la salita esteriore è immagine e ci spiega così ancora una volta che cosa significhi il salire. "Chi salirà il monte del Signore?", chiede il Salmo, indicando due condizioni essenziali. Penso che ciascuno, prima o poi, si pone almeno nel suo cuore, questa domanda. E' una domanda che accompagna mille risposte, sopratutto fa rivedere la nostra vita alla luce della Parola di Dio dove tutto si schiarisce, dove tutto ritorna, se lo vogliamo, in maniera dolce, armonica, delicata e saporita.
Arrivare in cima al monte significa il desiderio di arrivare alla altezza vera e arrivarci, significa: essere persone che si interrogano su Dio. Persone che scrutano intorno a sé per cercare Dio, per cercare il suo Volto.
A quanti leggerete queste parole, vi invito a non lasciarvi semplicemente portare qua e la nella vita; non accontentatevi di ciò che tutti pensano e dicono e fanno. Non lasciate che la domanda su Dio si dissolva nelle nostre anime. Il desiderio di ciò che è più grande. Il desiderio di conoscere Lui il suo Volto.
Stamattina avevo il desiderio di conoscere qualcosa di esteriore, ma penso che il cuore vada sempre alla ricerca dell'essenziale... lo spero anche per te.
Auguri e buona salita!

Nessun commento: