venerdì 3 agosto 2007

IL VUOTO


Ciao,

quest'oggi vi invito a pensare alle parole della canzone di Franco Battiato: "Il vuoto". Il brano è un'amarissima constatazione di come il nostro tempo sia ormai zeppo di niente, farcito di nulla, pieno di vuoto. Ma vi lascio leggere il testo (riporto il testo così come me lo ritrovo scritto) che esprime da se la condizione esistenziale in cui ogni nostro simile si trova fatalmente immerso.

IL VUOTO

TEMPO NON C'E' TEMPO
SEMPRE PIU' AFFANNO
INSEGUO IL NOSTRO TEMPO
VUOTO DI SENSO
SENSO DI VUOTO.
E PERSONE QUANTE TANTE PERSONE
UN MARE DI GENTE NEL VUOTO


YEAR PLAY REST MY WAY DAY
THING MAN YOUR WORLD LIFE
THE HAND PART MY CHILD EYE
WOMAN CRY PLACE WORK WEEK
END YOUR END CASE POINT
TU SEI QUELLO CHE TU VUOI
GOVERNMENT THE COMPANY MY COMPANY
MA NON SAI QUELLO CHE TU SEI
NUMBER GROUP THE PROBLEM IS IN FACT
MONEY MONEY.....


TU SEI QUELLO CHE TU VUOI MA NON SAI QUELLO CHE TU SEI

DANNI FISICI PSICOLOGICI
COLLERA E PAURA STRESS
SINDROME DA TRAFFICO
ANSIA STATI EMOTIVI
PRIMORDIALI MALESSERI
PERICOLI IMMINENTI
E IGNOTI DISTURBI SUL SESSO


VENTI DI PROFEZIA PARLANO DI
NUOVI DEI CHE AVANZANO


TU SEI QUELLO CHE TU VUOI
MA NON SAI QUELLO CHE TU SEI
TU SEI QUELLO CHE TU VUOI
MA NON SAI QUELLO CHE TU SEI


TEMPO NON C'E' TEMPO
SEMPRE PIU' IN AFFANNO
INSEGUO IL NOSTRO TEMPO

(Franco Battiato, 2007)

Se poi qualcuno vuole ascoltare il brano, al mio indirizzo http://it.youtube.com/vibocarm può trovare nei miei preferiti il video.


Buona giornata.

Nessun commento: