venerdì 17 agosto 2007

UN FIORE

Ciao. Vi ricordate il vincitore di Sanremo: Simone Cristicchi con "vi regalerò una rosa"? Di lui si è scritto di tutto, sopratutto dopo aver rovistato il suo passato. Non voglio giudicare, a me piace la musica e sono in blog solo per comunicare qualcosa di bello che lo Spirito Santo mi suggerisce, il resto lo lascio al buon Dio che conosce i cuori di ciascuno di noi.
Pensando alla poesia che in basso vi propongo, dal titolo UN FIORE, mi è venuto spontaneo pensare a Cristicchi.
Questa poesia l'ha scritta un mio confratello, che la pubblico volentieri, perché nei nostri cuori regni sempre la pace. Pace con Dio, con se stessi, in parrocchia, al lavoro, con il creato, nel mondo, nella salute e nella malattia... per tutto e per tutti.
UN FIORE
per dirti: "Ci sono",
per dirti la mia sensibilità,
per suggerirti: "Guardami, sono io,
una persona ancora in crescita,
una larva di farfalla, ancora bruco".

Un fiore.
Una rosa piccolina,
per aprirti il mio cuore di figlio
alla ricerca della forza di un padre,
per spalancare la porta della mia vita
alla carezza di una mamma sensibile.
Un fiore, un fiore delicato, puro,
per dirti la mia sete di amore,
una voglia incredibile di amare,
una paura di essere rifiutato, frainteso.

Un fiore, amico mio,
questa sera ho colto per te,
per dirti la vita,
per darti la pace, per darti l'amore.

(p.c.v.)

Nessun commento: