venerdì 30 maggio 2008

SAREMO BEATI COME MARIA, SE FAREMO LA PAROLA DI DIO

Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!

Non so se è comune in tutti i paesi, ma per il mese di Maggio vi è un canto che accompagna per tutto il mese con queste parole: "Prima che spiri il Maggio, nostr'alma tua sarà".
Siamo già arrivati alla conclusione del mese mariano e la domanda sorge spontanea: la nostra anima è di Maria perché ella ci aiuti a condurla a Gesù?
Il vangelo ci rivela che Maria è regina della comunicazione e dell’accoglienza (vedi Lc 1,39-56). Il mistero della Visitazione, infatti, è il mistero della comunicazione mutua di due donne diverse per età, ambiente, caratteristiche e della rispettosa vicendevole accoglienza. Due donne, ciascuna delle quali porta un segreto difficile a comunicare, il segreto più intimo e più profondo che una donna possa sperimentare sul piano della vita fisica: l’attesa di un figlio. Elisabetta fatica a dirlo a causa dell’età, della novità, della stranezza. Maria fatica perché non può spiegare a nessuno le parole dell’angelo.
Ma il Vangelo ci fa incontrare una prima beatitudine: "E beata colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore". E' la parente Elisabetta che rivolge alla Vergine Maria subito dopo l'annuncio dell'angelo.
E' un bellissimo elogio quello che riceve la Madre del Signore, ma non sarà l'unico. Una donna alzerà la sua voce per gridare verso Gesù: "Beata colei che ti fu madre" e dolcemente Gesù affermerà: "Beati piuttosto quelli che ascoltano la Parola di Dio e la mettono in pratica".
Abbiamo due espressioni che si completano reciprocamente dando il senso profondo dell'essere beato... e beato è quel cuore che si fida pienamente del Signore.
Questa celebrazione a conclusione del mese di Maggio, insegna ad entrare nella traiettoria di Maria che ascolta la Parola, insegna a fidarci di Dio e di quanto promette.
Per questo abbiamo bisogno di ancorarci e costruire la nostra vita sulla roccia della Parola di vita, realizzando l'amore come dono di sé, come servizio.
Invochiamo nella nostra preghiera la Vergine Santa, perché ci insegni ad ascoltare la Parola di Dio per portarla con sollecitudine verso chi ha bisogno. Preghiamola così: Aiutami, o Maria, a fidarmi di Gesù operando quello che la Parola ogni giorno mi dice.






slideshows------> VISITAZIONE

Nessun commento: