giovedì 9 ottobre 2008

GESU' E' IL SIGNORE

Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!
Il vangelo di oggi ci parla di una lunga discussione attorno all’espulsione di un demonio muto che Gesù aveva compiuto dinanzi alla gente (vedi Lc 11,15-26). Il Vangelo ci mostra, ancora una volta, Gesù che lotta contro il male, contro il principe del male che teneva schiavo un uomo rendendolo muto, incapace di comunicare con gli altri. Satana è paragonato ad un uomo forte “bene armato che fa la guardia al suo palazzo”. Tuttavia, Gesù si mostra più forte di lui”, perché lo vince “con il dito di Dio”, cioè con la forza dello Spirito Santo (cfr. Mt 12,28). Questo episodio è il segno che il regno di Dio è venuto sulla terra e che il regno di Satana è ormai finito. Gesù scoprendo i pensieri malvagi, mostra loro che sono sotto l’influenza dello spirito malvagio. E' la pienezza del tempo. Non abbiamo più bisogno di segni, perché l'abbiamo: Cristo. Quindi non abbiamo bisogno di altri segni. Ancora oggi anche noi ci troviamo in mezzo a questa lotta, ci è impossibile una posizione neutrale: ognuno deve pronunciarsi per o contro Gesù. Chi in questa lotta non è con Gesù, è con Satana. La cosa peggiore che l’uomo possa fare è, dopo la conversione e il battesimo, cadere di nuovo nel peccato, tradire Gesù, respingere lo Spirito Santo e divenire preda del male. Ma noi non dobbiamo temere il male, perché "il principe di questo mondo è stato gettato fuori" (cfr. Gv 12,31-32) e Gesù è il Signore!
Preghiamo così: O Dio, che in Abramo ci hai scelti a vivere secondo la fede, e in Cristo ci hai liberati dalla schiavitù della legge, mantienici sempre fedeli alla tua alleanza, e non permettere che le forze del male prevalgano su di noi. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Nessun commento: