sabato 18 ottobre 2008

XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!



Fratelli e sorelle, “Rendete a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”.
Con queste parole Gesù ci invita a stare nel mondo e nella storia da credenti, non fuggendo dalle nostre responsabilità, ma impegnandoci concretamente per il bene della società. Di fronte all domanda chei farisei fanno a Gesù per tendergli una trappola. Gesù dà un grande insegnamento sull'autorità umana e politica e sull'autorità di Dio che non devono essere in ontrasto ma opeare insieme per il bene dell'umanità.
Non dimentichiamo, allora, che niente e nessuno può prendere il posto di Dio e che il Vangelo è il lievito che fermenta e trasforma la storia degli uomini.
Per il credente, dunque, qualsiasi avvenimento, anche politico, contribuisce a costruire il regno di Dio.

In questa domenica ricorre la Giornata Missionaria Mondiale. Siamo particolarmente invitati alla preghiera per le missioni e i missionari. Siamo invitati anche a dare del nostro a quanti soffrono in quei paesi dove ci tendono una mano attraverso i loro missionari.



scarica i testi della Messa


scarica la lectio divina


scarica la slideshow





scarica il Messaggio del Papa per la 82^ Giornata Missionaria Mondiale


1 commento:

Luce ha detto...

Un saluto affettuoso, è sempre bello leggere il suo blog!!
Buona domenica!