martedì 23 novembre 2010

Martedì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario

Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!


Viviamo nel tempo intermedio che prepara la definitiva venuta di Cristo.In questi giorni stiamo rileggendo pagine evangeliche che abbiamo già letto, commentato, ascoltato, meditato.
Ci ritroviamo nuovamente ad ammirare il tempio (vedi Lc 21,5-11). Quale bellezza ammirano i nostri occhi? Ogni volta che entriamo in un tempio non facciamo altro che ammirare l'arte. Ma di tutto questo cosa resterà?
Il brano ci invita all'essenziale e a vigilare per non cadere nell'inganno. Importante in questo momento discernere meglio i segni dei tempi, per capire il senso profondo dei fatti alla luce della Parola.
Gesù ci ricorda che le parole di questo mondo passano ma le sue no (cfr. Mc 13,31). Capita che ci facciamo guidare da false parole e magari ammettiamo di averle lette, ascoltate da fonti buone e fidabili. Per non dire quanto mi capita di leggere online: abusare della Parola di vita per i propri pettegolezzi!
E' la Parola di vita che deve guidare il nostro cammino, nutrirlo fino a goderne nel Paradiso e non il nostro modo di pensare e di reagire nei confronti dell'altro.
E' il caso di fermarsi e prendere sul serio il Vangelo, perché tocca la nostra storia di tutti i giorni, le nostre scelte.
La forza dello Spirito Santo ci illumini e ci faccia leggere i segni dei tempi!

Nessun commento: