sabato 5 febbraio 2011

V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!


Questa domenica, due immagini simbolo ci conducono nel cuore delle attività temporali. Precedentemente sono state proclamate le beatitudini. Ora Gesù prosegue nel definire direttamente quelli che vogliono essere suoi fedeli, con due appellativi, di cui almeno il primo è abbastanza problematico: «sale della terra» e «luce del mondo».
Il sale lo sappiamo è un un ottimo conservante; è usato per dare sapore ai cibi. C'è da chiedersi se veramente, noi che ci chiamiamo cristiani, siamo il sale per la terra, se diamo il giusto sapore o siamo solo dei conservatori buoni a nulla.
Oltre a dare sapore alla vita, siamo chiamati ad illuminare la vita grazie alla stessa luce che abbiamo ricevuto da Gesù, luce del mondo.
Il testo del vangelo mette in evidenza che la continuità e la visibilità di chi opera per il regno di Dio sono ben sottolineate dalle immagini del sale e della lucerna, che non possono mai venir meno alla loro funzione (dare sapore e fare luce).
Gesù dunque ci affida un compito: la terra ha bisogno di sapore e io oggi vi costituisco come sale della terra! Il mondo ha bisogno di luce e io oggi vi costituisco luce del mondo!
per i testi della Messa clicca qui
per la lectio divina clicca qui
per la slide show clicca qui
* l'immagine è presa da http://www.graficapastorale.it/

Nessun commento: