sabato 21 luglio 2012

XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!

La parola di Dio di questa domenica, presenta un annuncio a cui risponde un riposo. Quest'immagine, oggi, nella nostra società sembra che non si presenti bene, almeno come "scatto fotografico". Oggi la situazione socio-economica ma anche religiosa non è così florida. Il lavoro per chi lo possiede è una fortuna ma chi è alla ricerca affannosa l'annuncio della parola di Dio sembra fuori luogo. Eppure nei cuori di ciascuno, almeno di chi si definisce cristiano, cattolico dovrebbe essere ancora accesa la "lampada di Dio" (1Sam 3,3). La fortuna, infatti, per il cristiano è Cristo Gesù in qualsiasi situazione egli si trovi. In questa domenica XVI del tempo ordinario, possiamo dire del tempo delle nostre ferie estive, Cristo Gesù ci invita a un riposo. Non lo dice solo a chi annuncia la Sua Parola, lo dice a tutti. Motivo di ciò è la salvezza che offre gli è costata così cara che nessuno potrebbe pagarla. Gli è costata la vita quando è morto sulla croce.
Andare a Lui e riposarsi significa mettere la nostra vita agitata nel suo cuore perchè in Lui trovi quello spazio per riposarsi. Da cosa? 
Riposo della coscienza e del cuore. Non dimentichiamo che la fede è incontro che si traduce in cammino. Se abbiamo la certezza che i nostri peccati vengono perdonati e gustiamo l'amore di Gesù, allora stiamo riposando in Lui. 
Ognuno di noi ha le proprie preoccupazioni. Ed è raro trovare qualcuno che le comprenda, è ancor più raro trovare qualcuno che ci dia un aiuto concreto.
La Liturgia di questa Domenica ci parla dei Pastori. Anche il Pastore è chiamato a riposare. Non riscontriamo dei bravi pastori (quante lamentele hanno ascoltato le mie orecchie nell'accogliere i bisognosi) ma nello stesso tempo non riscontriamo dei bravi cristiani.
Dio stesso promette pastori secondo il suo cuore (Ger 3,15). Non resta dunque che pregare perché Dio, che continua a chiamare e scegliere, trovi pastori dalla fede e dal cuore grande, veri Suoi testimoni, perché abbiamo bisogno di tanto in tanto che qualcuno ci inviti a riposare nel cuore di Gesù, di vivere alla presenza di Dio.
Ci lasciamo aiutare, cercando rifugio nel cuore di Gesù, dalla stessa preghiera del Salmista:
"Su pascoli erbosi, il Signore mi fa riposare,
ad acque tranquille mi conduce.
Rinfranca l'anima mia.
Mi guida per il giusto cammino a motivo del suo Nome.
Anche se vado per una valle oscura,
non temo alcun male, perché tu sei con me.
Il tuo bastone e il tuo vincastro
Mi danno sicurezza". (Salmo 22).

Buona Domenica nel Signore a tutti voi!

per i testi della liturgia CLICCA QUI

* l'immagine è di Don Mauro Manzoni


Nessun commento: