lunedì 31 dicembre 2012

MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO




Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!



Iniziamo il primo del nuovo anno, il 2013, invocando lo Spirito Santo insieme alla Vergine Maria, celebrandola come Madre di Dio. La solenne festa di Maria, Madre di Dio, "Theotokos", è il titolo attribuito ufficialmente a Maria nel V secolo, esattamente nel Concilio di Efeso nel 431, ma affermatosi nella devozione del popolo cristiano già a partire dal III secolo.
Maternità vuole dire fondamentalmente che, attraverso di Lei, Gesù, il Figlio di Dio è diventato carne. E se il Figlio di Dio è diventato carne, e se quel Figlio di Dio è la pace che Dio esprime nei nostri confronti, è attraverso di Lei che la pace di Dio è entrata in questo mondo. 
Quello che la Chiesa oggi è chiamata a fare è di continuare l’opera di Maria: fare in modo che quella pace non si estingua, non si perda, nel cammino del tempo, ma continui ad essere generata e rigenerata nella vita degli uomini, anno per anno, giorno per giorno. 
Per fare questo cammino, i nostri giorni terreni, come il giorno eterno, sono illuminati da due nomi: il nome del Signore Gesù, al di là del quale non si dà altro nome né nel secolo presente né in quello futuro, e il nome della sua vergine Madre, posta come modello e riferimento per dare speranza e senso ai giorni del nuovo anno che incomincia.
In questo primo giorno dell'anno, il Libro dei Numeri porta a ciscuno di noi una benedizione: “Ti benedica il Signore e ti protegga. Il Signore faccia brillare il suo volto su di te e ti sia propizio. Il Signore rivolga su di te il suo volto e ti conceda pace” (Nm 6,24–26), perché "Oggi su di noi splenderà la luce, perché è nato per noi il Signore; Dio onnipotente sarà il suo nome, Principe della pace, Padre dell’eternità: il suo regno non avrà fine" (II Ant. di Ingresso; cfr. Is 9,2.6; Lc 1,33).
La Pace che dal cielo viene agli uomini è un fatto concretissimo: la Parola di Dio che si fa carne.
Il primo dell'anno celebriamo anche la giornata della pace. Per avere pace, è importante legarsi al Signore della Pace. "Quando viene a mancare l'adesione all'ordine trascendente delle cose, quando viene ostacolato o impedito lo sviluppo integrale della persona e la tutela dei suoi diritti fondamentali, quando tutti i popoli sono costretti a subire ingiustizie e disuguaglianze intollerabili, come si può sperare nella realizzazione della pace?" (Benedetto XVI).
La Vergine Maria ci aiuti a costruire la pace. Quella pace necessaria al nostro cuore, quella pace necessaria alla nostra società.
Affidiamoci a Lei perché guidi i nostri passi in questo nuovo anno che il Signore ci dona, e ci aiuti ad essere autentici amici del suo Figlio e coraggiosi costruttori del suo Regno nel mondo, Regno della luce, della vita e della verità. 

Buon Anno a tutti voi!


per i testi della liturgia CLICCA QUI

per la lectio divina CLICCA QUI

Messaggio per la giornata della pace CLICCA QUI





Nessun commento: