martedì 22 dicembre 2015

Feria propria del 22 Dicembre

Grandi cose ha fatto per me l'Onnipotente.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 1,46-55

In quel tempo, Maria disse:
«L’anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome;
di generazione in generazione la sua misericordia per quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia,
come aveva detto ai nostri padri,
per Abramo e la sua discendenza, per sempre».

Parola del Signore

Modellato sul cantico di Anna, madre di Samuele, il Cantico di Maria è il cantico dei redenti, è il cantico del passaggio di Dio nella storia dell'umanità. E' la rivoluzione di Dio, meglio, della nostra fede in Dio. Fin quando non coglieremo chi è Dio per noi, non possiamo esultare, perché "ci siamo persi il suo passaggio". "Che stolta sarei se continuassi a ripetere, con Maria, che Dio guarda verso gli umili, che si accosta a loro, mentre continuassi a bramare il potere, un posto più alto, una promozione umana, un avanzamento di carriera e perdessi la pace se esso tarda ad arrivare. Maria ci insegna le vie di Dio. Il Magnificat è davvero una meravigliosa scuola di sapienza evangelica!" (Monica Gianoli, FMA).

Preghiamo, con le parole che ci offre la Liturgia: "O Re delle genti, atteso da tutte le nazioni, pietra angolare che riunisci i popoli in uno, vieni, e salva l'uomo che hai formato dalla terra."

Nessun commento: