sabato 17 settembre 2016

XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Il Vangelo di questa domenica parla di economia. Non so quanti siamo esperti in materia, ma Gesù vuole fare una distinzione in merito: figli del mondo e figli della luce. Quindi una domenica dell'economia? Sì, ma dell'economia della salvezza. In effetti, ognuno di noi, ha ricevuto il germe della fede nel giorno del Battesimo, con annessi e connessi. Il problema quindi è come amministriamo questo gran bene ricevuto.
San Giovanni della Croce ci ricorda che di questo grande bene,un giorno ne dovremo rendere conto: "Alla sera della vita, saremo giudicati sull'amore". Parole già dette da Gesù (nel vangelo odierno) in vari modi parlando del giudizio e della vita eterna.
Ora la parabola dell'amministratore scaltro ci ricorda l’unico motivo per cui i figli della luce (i discepoli di Cristo) sono in questo mondo: quello di preparare “un buon capitale per la vita futura”, come dice san Paolo in 1Tm 6,19. Ciò che i figli di questo mondo non sono capaci di fare in quanto la loro scaltrezza è esclusivamente per i beni materiali. I veri discepoli di Cristo, sono chiamati ad assumere questa scaltrezza, ma per guadagnare Dio e la vita eterna.

Buona Domenica nel Signore a tutti voi!

per i testi della domenica clicca qui

per i testi della Lectio divina clicca qui




Video a cura di Gaetano Lastilla

Immagine, fonte: www.lachiesa.it


Nessun commento: