sabato 16 dicembre 2017

III DOMENICA DI AVVENTO (ANNO B) - GAUDETE

Rallegratevi sempre nel Signore: ve lo ripeto, rallegratevi

Procede il cammino dell'Avvento. Questa terza domenica è chiamata "gaudete", della gioia. La Liturgia, fin dall'antifona d'ingresso alla Messa, usando le parole dell'apostolo Paolo, ci invita a rallegrarci.
Abitualmente questo motivo di giubilo lo troviamo nei momenti forti dell'anno, la terza di avvento e la quarta di quaresima.
Il giubilo, però, deve accompagnarci sempre perché il Signore ci libera sempre, ci purifica, ci rende nuovi. Questo lo possiamo fare partendo da un ascolto della Parola di Dio, che è parola di pace, di perdono e di gioia. 
Questi sono gli atteggiamenti mancanti alla vita umana che denuncia Giovanni il Battista sulle rive del Giordano, nell'indicare in Gesù il vero Messia.
Quello che fa il Battista è il ruolo di ogni credente, di ogni battezzato: essere voce nei vari deserti della vita nell'annunciare Cristo e nel portare Cristo agli altri. Essere voce perché Lui è la Parola. Io sarò profeta solo nella misura in cui saprò testimoniare la Parola. Qui sta la vera gioia del cristiano.
Il Salmo riporta l'esultanza (la gioia) della Vergine Maria, che fin dall'inizio portò, testimoniò, Cristo all'altro.
Viviamo allora questa gioia nell'esultare insieme alla Madre di Dio. Nel riscoprire in noi, questa e altre gioie attraverso un cuore puro e generoso. Lasciamoci sempre inondare della sua luce, per preparare bene la via al Salvatore che viene, testimoniandolo.

Buona Domenica nel Signore a tutti voi.



per i testi della liturgia clicca qui
per la lectio divina clicca qui

immagine, fonte: http://la-domenica.it/iii-domenica-di-avvento-2017/





Nessun commento: