sabato 27 gennaio 2018

IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

«CHE VUOI DA NOI GESÚ NAZARENO? SEI VENUTO A ROVINARCI?»

Sono sempre diversi i punti su cui soffermarsi in una pagina evangelica. Questa domenica ci soffermiamo sulle domande dell'uomo indemoniato.
Anzitutto pensiamo a Gesù che inizia il suo ministero insegnando. Il suo insegnamento porta stupore, perché era nuovo. O se vogliamo dirla insieme a Sant'Agostino, il suo insegnamento è bello, antico e sempre nuovo.
Sono questi tre aspetti che risuonano dentro. Perché le domande dell'uomo posseduto da uno spirito impuro, possono essere domande normali in una persona del tutto normale. Di una persona che deve maturare il suo cammino di fede, il suo rapporto con Dio. Solo l'affermazione finale non appartiene a noi, al mondo umano. Solo Satana sa chi è Dio. Ma quelle domande facilmente possono trovare riscontro in noi nella vita di ogni giorno. 
Allora è importante chiedersi chi sei tu per me o Dio? È un principio basilare in ogni momento della nostra vita, perché si possa accogliere l'insegnamento. Oggi, si riscontra un problema generale: la difficoltà di ascoltare la Parola di Dio. Siamo capaci di dire "mille rosari al giorno", andare in quei gruppi che nonostante siano religiosi, si presentano "rockettari" (troppi canti innalzati, nonostante siano degni di lode), ma il fermarsi ad ascoltare la Parola sono troppo pochi. Siamo ancora lontani dall'insegnamento del Vaticano II.
Fermiamoci ad ascoltare Gesù. Non viene per rovinarci ma per salvarci. Fermiamoci in silenzio, perché la sua Parola entri in noi e ci trasformi.
Ci dia il Signore questa capacità!

Buona Domenica nel Signore a tutti voi!


per i testi della liturgia clicca qui
per la lectio divina clicca qui

immagine, fonte: www.lachiesa.it

Nessun commento: