sabato 24 febbraio 2018

II DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO B)

«QUESTI È IL FIGLIO MIO, L’AMATO: ASCOLTATELO!»

È la domenica della trasfigurazione. Il giorno in cui Gesù ci prende per mano per fare esperienza di Lui.
Questa esperienza viene fatta sul monte, che la tradizione lo identifica con il Tabor. Il monte nella Bibbia non è geografico, materiale ma spirituale. Quando un luogo è spirituale contiene in se delle sfumature particolari. Infatti, l'episodio della trasfigurazione è centrale nella trama di tutti e tre i Sinottici, ognuno con sfumature diverse. Ciò vuole indicare che il discepolo è colui che deve fare esperienza della trasfigurazione. La sua vita deve essere trasfigurata.
L’Apostolo Paolo ci dice: soltanto nell'ultimo giorno il nostro povero corpo sarà trasfigurato per essere pienamente conformato al corpo glorioso di Cristo (cfr. Fil 3,21). Ma è già al presente che la vita di Gesù si manifesta nella nostra carne mortale (cfr. 2Cor 4,11.17), e la trasfigurazione di Gesù si compie in noi ogni giorno: “E noi tutti, a viso scoperto, contemplando come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella sua stessa immagine, di gloria in gloria, secondo l'azione del Signore, che è lo Spirito” (2Cor 3,18). Però, la fede nella trasfigurazione è un cammino fatto di ascolto, così come ci suggerisce la Liturgia della Parola. La necessità nasce da un oltre che non percepiamo. Salire sul monte significa ammirare un panorama, avere un'altra angolatura della vita. Avere uno sguardo nuovo.
L'ascolto della Parola ci porta ad avere questo sguardo nuovo nella società. Avere questo sguardo nuovo significa vedere la bellezza nel volto dell'altro ed esclamare "è bello restare qui". 
La bellezza però non deve essere solo un fatto esteriore ma deve diventare vita, così come ha fatto Gesù.
Lasciamoci allora inondare dalla Parola di Gesù, per fare insieme a Lui ogni cosa bella e nuova.

Buona Domenica nel Signore!

per i testi della liturgia clicca qui
per la lectio divina clicca qui


immagine, fonte: http://la-domenica.it/ii-domenica-di-quaresima-2018/


Nessun commento: