giovedì 2 agosto 2007

VOLA AD ALTA QUOTA



Ciao,

che bello vedere questo gabbiano volare... non so se vi è mai capitato di vederne uno, ma penso di sì.

Vedere il gabbiano che vola mi fa pensare alla sua libertà e a quella di tutti i volatili. Il motivo di questo pensiero è semplice, mi riporta alla libertà, a un non voltarsi indietro, ma va avanti in piena libertà.

Penso anche alla nostra vita a questa libertà, ad un volare ad alta quota: Vi ricordate ancora di Giovanni Paolo II? Ebbene, questo grande papa ha invitato tutti a volare ad alta quota con una espressione evangelica latina "Duc in altum" (Lc 5,4).

Personalmente questa espressione evangelica lascia ampio spazio per la riflessione personale. Anzi, come dice il vangelo nella liturgia odierna, "fa estrarre cose nuove e cose antiche".

Lascio a ciascuno di voi la possibilità di trovare lo "scrigno del tesoro" che facilita il cammino in questo grande giardino della vita.

"Fra tutti i fiori non ce ne sono due che si assomigliano e che possono dirsi uguali, se non per l'abbandono che essi fanno di sè stessi all'opera del giardiniere!".

Allora come dice un canto "Vola ad alta quota, figlio dell'amore non voltarti indietro c'è più gioia nel donare!".

Nessun commento: