venerdì 11 gennaio 2008

DIO CI CERCA...

Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!

Non si potrebbe chiudere meglio il tempo liturgico di Natale che evocando il corteo nuziale che ci conduce al servizio della vita (vedi Gv 3,22-30). Giovanni Battista ha preparato da lontano le nozze del suo padrone. Quando questi giunge, egli lo indica e si fa da parte appena lo sposo ha incontrato la sposa. Nel testo del quarto evangelista Giovanni Battista ci consegna un tratto inedito di sé stesso. Egli utilizza una immagine diversa da quelle più abituali. Conoscitore delle Scritture ed autentico testimone del popolo di Israele, Giovanni Battista si qualifica ai suoi discepoli nella veste di amico dello Sposo. Ecco: le nozze. Momento di gioia, di condivisione, di amore, esse sono possibili a condizione che due si cerchino, si trovino, stringano un patto, un'alleanza di amore. Il Dio-con-noi cerca la sua sposa e desidera che sia pronta per le nozze. L'amico dello Sposo contribuisce a preparare la sposa-Israele chiamata alle nozze con lo Sposo-Dio. Nemmeno il rischio di morte farà indietreggiare il Battista dal compito assegnatogli: egli testimonierà fino al martirio proclamando di essere solo una voce.
La vocazione di Giovanni Battista non si è spenta con lui, essa si prolunga in ognuno di noi. Egli ci rivela come lavorare alle nozze di Gesù con la sua Chiesa, e vi svela il segreto della sua gioia: “Egli deve crescere e io invece diminuire”. Giovanni Battista è tutta la vocazione della Chiesa e dunque la nostra vocazione. Indicare Gesù, l’Agnello di Dio. Riconoscerlo in mezzo a noi. Farsi da parte davanti a lui, e ripetere: Convertitevi perché il regno di Dio è vicino!

2 commenti:

solopoesie ha detto...

Frà Vincenzo .
Le lascio un caloroso saluto
Con questa mia preghiera che

rivolgo sempre al GESU'

@@@@@@@@@@@@@@
GESU' Tu mi aiuti e mi sostieni
Quando chiedo di Te
Quando Ti cerco
Nel buio dei miei pensieri
Ogni qual volta ho bisogno d’aiuto
Tu corri al mio fianco
Come aquila di verità aleggi verso me
Tu mi sei vicino
Il Tuo respiro è qui
Il Tuo dolore è qui
Il Tuo sacrificio è qui
Nel mio cuore
Nella mia anima
Nel mio spirito
Perché Tu sei Tutto per me
Perché malgrado tutto
Nonostante le mie debolezze
Tu mi ami
E io so di non essere sola
Il Tuo braccio è ancorato al mio
E allora il mio pensiero si manifesterà
E le mie gesta parleranno di Te
E le primizie del tempo Ti renderanno gloria.......LINA

fra Vincenzo ha detto...

Una bella preghiera, profonda e significativa. Auguro che ogni parola di questa preghiera si realizzi.
fr. Vincenzo