domenica 26 dicembre 2010

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO A)

Un caro saluto a te che leggi quanto scrivo!


Quest'anno omettiamo la festa di Santo Stefano (auguri a quanti portano il nome di questo glorioso santo) per far ancora posto alla Santa Famiglia di Nazaret. Il Vangelo l'abbiamo già ascoltato. Ora riascoltarlo ci fa entrare meglio a considerare Gesù Giuseppe e Maria e forse, con la grazia del Signore, a considerare l'importanza della famiglia, oggi.
Mi capita in questi giorni sentire persone che sono staccati dalla famiglia. Persone che in qualche maniera, coi loro discorsi, non pensano al valore della famiglia neanche in un giorno come il Natale che ha quell'atmosfera del raduno, dello stare insieme.
Anche per Gesù accade la stessa cosa. Inoltre, con il suo stare insieme insegna che la famiglia è il primo luogo di formazione alla vita, convivenza non solo coi familiari ma con tutte le persone.
La famiglia è lotta di tutti i giorni: tristezza, povertà, solitudine, etc... Gesù tutto questo ha dovuto apprenderlo ancora piccolino, anzi la sua è stata una lotta per la vita.
Oggi c'è da pregare e imparare ad essere genitori, educatori appassionati e sinceri che aiutino i propri figli a scoprire la fede e il senso della vita.
Penso che da quanto abbiamo appreso dal Vangelo, Giuseppe non fa altro che assumere delle responsabilità.
Ancora una volta, Dio parla al nostro cuore, per illuminare il nostro cammino. Siamo sempre sballottati dalle "onde della vita". E' il nostro cammino ove incontriamo dubbi, fatiche, incertezze, ostacoli, angoscia, nebbie. Affidiamoci al Signore, affidiamoci alla Santa Famiglia perché questo è un cammino da affrontare, senza timori, per portare al sicuro, come ha fatto Giuseppe, le persone che ci sono state affidate.



per i testi della Messa CLICCA QUI




per la lectio divina CLICCA QUI




per la slide show CLICCA QUI

Nessun commento: