lunedì 22 febbraio 2016

CATTEDRA DI SAN PIETRO APOSTOLO - Festa

Tu sei Pietro, e a te darò le chiavi del regno dei cieli.
Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 16,13-19  

In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente chi dice che sia il Figlio dell'uomo?». Risposero: «Alcuni Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti».
 Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».

Parola del Signore

Celebriamo oggi la Cattedra di San Pietro, cioè ricordiamo quel momento particolare in cui Pietro professando la sua fede in Cristo Gesù ricevette dal Signore una missione peculiare.
Il Vangelo ci fa soffermare anzitutto su quella domanda di fede: chi è Gesù per me?
Non basta seguire Gesù di chiesa in chiesa, non bastano continui genuflessioni davanti al tabernacolo. Nella nostra vita, ancora una volta e una volta ancora, abbiamo bisogno di questa domanda a cui dare una risposta.
Pietro capì che Gesù è il fondamento della sua vita. Che avvertiva continuamente la sua presenza plasmando e riplasmando la sua vita di tutti i giorni. E io?
Affidiamoci all'azione dello Spirito Santo, perché la misericordia di Dio ci accarezzi e ci doni occhi nuovi per riconoscere e professare la nostra fede in Cristo, come accadde a san Pietro.


Nessun commento: