sabato 28 luglio 2018

XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

UN PANE CONDIVISO 

DA DISTRIBUIRE ALLA GENTE


Ritrovarsi attorno a Gesù spesso è spinto da interessi personali. Interessi che ci riduce con i paraocchi, non ci fa vedere oltre il nostro naso. 
In questa arsura estiva, mentre tutti pensano a distendersi in spiaggia o per i sentieri di montagna, il Vangelo ci parla di persone che cercano Gesù... e sono migliaia.
La paura ci porta lontano da loro, la paura è come quella cisterna screpolata che vuole raccogliere l'acqua ma dimentica che non è adatta (Ger 2,13); la paura è la pura convinzione di conoscere o seguire Gesù e invece ce lo lasciamo sfuggire. Abbiamo un surrogato di Dio che non può soddisfare la nostra sete e non ce ne accorgiamo, come nel vangelo: Filippo che cerca di mettere alla prova Gesù.
Quando vogliamo mettere alla prova Gesù, Dio noi non facciamo altro che l'opera di Satana.
Eppure Gesù è il pane della vita, il pane della condivisione e non della separazione. La condivisione con l'altro è amore e non odio. Gesù in pochi gesti non fa altro che continuare a dare amore perché tutti possano saziarsi.
Date voi stessi da mangiare, dice Gesù a ciascuno di noi. La fede è donazione di se stessi e non "un rituale di preghiere del mattino e della sera". 
Sono vari tipologie di fame che ha l'uomo d'oggi. Chi risponde a questi bisogni? Chi condivide la propria vita, il proprio pane con l'altro? C'è bisogno di mantenere una presenza di Dio viva, costante e con ogni bisognoso.
Chiediamo al Signore il dono di questa capacità.

Buona Domenica nel Signore!


per i testi della liturgia clicca qui
per la lectio divina clicca qui


immagine, fonte: http://www.la-domenica.it/xvii-domenica-del-tempo-ordinario-2018/


Nessun commento: